Crea sito

Posts Tagged "prescrizione 5 anni"


Contrariamente a quanto affermato dalla CTP , la comunicazione preventiva di iscrizione ipotecaria rientra tra gli atti autonomamente impugnabili, posto che la lunga elencazione contenuta nell’ art. 19 DLGS n. 546/1992 va interpretata in senso estensivo, sicchè deve ritenersi impugnabile ogni atto che risulti sostanzialmente idoneo a portare a conoscenza del contribuente una ben individuata pretesa tributaria, poiché sorge in...

Read More

Prescrizione quinquennale per la cartella sanzioni codice della strada. Il contribuente propose, dinanzi al Giudice di pace, opposizione ex art. 615 c.p.c. avverso una intimazione di pagamento notificatagli da Equitalia Sud s.p.a. (oggi Equitalia Servizi di Riscossione s.p.a.), a seguito del mancato pagamento d’una cartella esattoriale; il Giudice di pace dichiarò prescritto il diritto ed accolse l’opposizione; sentenza...

Read More

CTR Campania : prescrizione quinquennale per pagamento diritti annuali Camera Commercio. Per quanto attiene all’ eccezione di prescrizione quinquennale delle cartelle relative a diritti annuali Camera Commercio essa deve essere accolta in quanto i diritti annuali CCIAA si prescrivono in 5 anni. La legge sui diritti camerali non prevede espressamente il termine entro il quale tali diritti possono essere riscossi per cui occorre...

Read More

CTR Abruzzo : prescrizione quinquennale diritti camerali. Il nucleo centrale della controversia attiene alla valutazione del termine di prescrizione dei diritti camerali. Va ricordato sul punto l’orientamento espresso da Cassazione Sezioni Unite 23397/2016, secondo il quale: “è di applicazione generale il principio secondo il quale la scadenza del termine perentorio stabilito per opporsi o impugnare un atto di riscossione...

Read More

Cassazione : i tributi locali ( Tarsu, Tosap, Contributi di bonifica…) si prescrivono in 5 anni. In tema di contenzioso tributario, l’impugnazione da parte del contribuente di un atto non espressamente indicato dall’art. 19 DLGS 546/1992, che, tuttavia, sia espressivo di una pretesa tributaria ormai definitiva (nella specie, atto recante l’intimazione di pagamento) è una facoltà e non un onere, costituendo una...

Read More