Crea sito

Opposizione Fermo amministrativo : l’ azione va proposta contro l’ Agente della riscossione.

Posted By contribuenteweb on Mag 7, 2018 |


Opposizione Fermo amministrativo : l’ azione va proposta contro l’ Agente della riscossione.

Nonostante l’azione avente ad oggetto l’accertamento dell’illegittimità del fermo amministrativo integri un’azione di accertamento negativo, la peculiarità del suo oggetto consentono di estendere a tale azione i principi elaborati in tema di impugnazione delle cartelle esattoriali, in base ai quali necessario legittimato passivo è l’Agente della Riscossione, il quale ha dato corso alla procedura di fermo con la relativa iscrizione.

Nel rigettare il ricorso di Equitalia per la cassazione della sentenza del Tribunale di Locri, con cui era stato rigettato l’appello avverso la sentenza resa dal Giudice di Pace di Siderno, la Cassazione ha enunciato il seguente principio di diritto:

Anche in una azione di contestazione del fermo amministrativo , nonostante essa integri un’ordinaria azione di accertamento negativo circa i presupposti per l’adozione di quella misura, legittimato passivo necessario è l’agente della Riscossione : da un lato , perché esso ha dato corso, sia pure per ineludibile dovere istituzionale, all’iscrizione della misura e quindi causa alla necessità, per il preteso debitore, di azionare il giudizio; dall’altro lato, perché nei suoi confronti andrà pronunziata la condanna alla cancellazione ; e residuando la sua facoltà di chiamare in causa l’Ente creditore quale presupposto per escludere , in via di rivalsa e quindi esclusivamente nei rapporti interni con quello, la propria istituzionale responsabilità.

Cassazione Civile ordinanza n. 10854 del 7-05-2018

 

Aderisci all’ Associazione CONTRIBUENTEWEB per ricevere il testo integrale della sentenza e confrontarti con i nostri Associati Professionisti. Compila in ogni sua parte il modulo presente nella sezione ISCRIVITI ed invialo all’indirizzo mail: [email protected]