Crea sito

Opposizione 615 cpc cartella sanzioni codice strada: l’azione va rivolta solo nei confronti dell’ agente riscossione – Avv. Bruno Maviglia

Posted By contribuenteweb on Ott 2, 2018 |


L’agente della riscossione è titolare esclusivo dell’azione esecutiva per la riscossione dei crediti esattoriali (come è noto, in proposito, la legge prevede una eccezionale scissione tra titolarità del credito e titolarità dell’azione esecutiva), e pertanto è da ritenersi necessariamente legittimato passivo nelle opposizioni esecutive avanzate del debitore.

Esso è anzi l’unico legittimato passivo necessario, quale soggetto titolare dell’azione esecutiva, avendo l’onere di chiamare eventualmente in giudizio l’ente creditore, laddove siano in discussione questioni attinenti al credito o comunque che non riguardino esclusivamente la regolarità degli atti esecutivi, ai sensi dell’art. 39 del decreto legislativo n. 112 del 1999 .

Cassazione Civile ordinanza n. 23627 del 28-09-2018

 

DLGS 112/1999

Articolo 39 Chiamata in causa dell’ente creditore

Il concessionario, nelle liti promosse contro di lui che non riguardano esclusivamente la regolarità o la validità degli atti esecutivi , deve chiamare in causa l’ente creditore interessato : in mancanza , risponde delle conseguenze della lite.

 

BRUNO MAVIGLIA
Avvocato

Foro di LECCE

 

contribuenteweb@gmail.com