Crea sito

La CTP deve valutare la riferibilità dell’avviso di ricevimento postale con l’avviso di accertamento – Avv. Bruno Maviglia

Posted By contribuenteweb on Nov 12, 2018 |


Il Giudice deve sempre valutare se l’avviso di ricevimento postale sia riferibile o meno all’avviso di accertamento.

Il contribuente lamenta l’omesso/insufficiente esame di fatti decisivi per il giudizio e controversi, poiché la CTR ha affermato la ritualità/tempestività della notifica dell’avviso di accertamento prodromico della cartella esattoriale impugnata.

La censura è fondata.

Il giudice tributario di appello infatti si è limitato ad affermare, apoditticamente, la sussistenza fattuale della —pregiudiziale- circostanza in oggetto, senza tuttavia dare conto nella motivazione dell’esame puntuale e preciso dell’unico documento in atti che la poteva attestare ossia dell’ avviso di ricevimento relativo appunto alla spedizione postale dell’atto impositivo in questione.

In particolare la CTR non ha valutato se quanto scritto in tale documento possa indurre al, necessario, giudizio di riferibilità dello stesso all’atto impositivo in oggetto e specificamente se sull’avviso di ricevimento vi fosse indicato il suo numero identificativo.

Cassazione Civile ordinanza n. 26739 del 23-10-2018

 

BRUNO MAVIGLIA
Avvocato

Foro di LECCE

 

contribuenteweb@gmail.com