Crea sito

CTP Agrigento : avviso accertamento autoscuola su analisi comparativa prezzi – Dott. Pietro Cocchiara

Posted By contribuenteweb on Apr 1, 2019 |


CTP AGRIGENTO: AVVISI DI ACCERTAMENTO EMESSSO SU UN’AUTOSCUOLA IN BASE ALL’ANALISI COMPARATIVA DEI PREZZI PRATICATI DA ALTRE AUTOSCUOLE OPERANTI SUL TERRITORIO.

I contribuenti, impugnano gli avvisi di accertamento emessi dall’Agenzia delle Entrare, evidenziando gli ispettori del Fisco che dall’analisi comparativa con i prezzi praticati da altre autoscuole operanti sul territorio della Provincia di Agrigento, i prezzi praticati dal soggetto accertato riportati nel tariffario esibito risulterebbero al di sotto della media in quanto, specialmente per le categorie di patente B e C,sarebbero inferiori del 50%.

La difesa del contribuente impronta le proprie doglianze evidenziando la nullità dell’avviso di accertamento gravato per motivazione carente e/o insufficiente, in violazione degli artt. 42 – d.p.r. n. 600/1973, dell’art. 7 della Legge 212/2000 e degli artt. 3 e 21 septies –Legge n. 241/1990, dell’art. 2697 del c.c., nonché dell’art. 24 della Costituzione.

Orbene, la difesa rappresentava al Collegio di primae curae che l’analisi comparativa dei prezzi praticati da altre autoscuole operanti sul territorio della Provincia di Agrigento eseguita dai verificatori, non è stata assolutamente prodotta, né negli atti notificati, né allegata al P.V.C., non riproducendo, gli atti de quibus, neanche il contenuto essenziale dell’anzidetta analisi comparativa, od alcuno dei suoi stralci più significativi, pur avendola l’Agenzia delle Entrate più volte menzionata dal nella formulazione delle sue lagnanz.

I giudici della CTP Agrigento, sentenza n. 404/19 resa il giorno 11/12/2019 e depositata in segreteria il 25/02/2019, ha nno accolto parzialmente, annullando parzialmente gli avvisi di accertamento impugnati, rideterminando i maggiori ricavi accertati in euro 13.720,00.

In particolare, i giudici provinciali hanno statuito che non essendo stati allegati all’atto impugnato i prospetti dell’elenco dei prezzi praticati dalle altre autoscuole e mancando, pertanto, alla Commissione il dato di raffronto sulla del quale l’Ufficio ha accertato i maggiori presunti ricavi in € 454.600,00, l’ammontare dei maggiori ricavi deve essere necessariamente ragguagliato a dati ben più probanti.

Inoltre, proseguono i giudici agrigentini che a fronte dei maggiori ricavi accertati, è innegabile, come da costante giurisprudenza di legittimità il riconoscimento dei costi sostenuti per il conseguimento dei maggiori ricavi.

 

PIETRO COCCHIARA
DOTTORE COMMERCIALISTA

O.D.C.E.C.   AGRIGENTO

contribuenteweb@gmail.com